Contatti
Tutto quello che cerchi per il tuo cane... in un solo click!
 






La torsione gastrica nel cane

Lo stomaco si dilata per l'accumulo di gas al suo interno, per poi ruotare attorno all'asse lungo: questo provoca l'occlusione delle valvole alle due estremità dello stomaco e dei vasi sanguigni

di Alessandra

La torsione gastrica è una gravissima patologia dall'esordio fulmineo e dall'esito letale se non viene riconosciuta e trattata entro poche ore. Purtroppo le sue cause rimangono tuttora sconosciute.
Il termine scientifico per la torsione gastrica è volvolo; questa malattia è anche nota con il nome di GDV (dall'inglese Gastric Dilatation-Volvolus).
È caratterizzata dalla rapida e anomala dilatazione dello stomaco dovuta a un accumulo di gas, a cui segue talvolta la torsione dell'organo (volvolo). Questa torsione chiude le vie di ingresso e di uscita dello stomaco, causando la contemporanea occlusione dei vasi sanguigni e una diminuzione dell'apporto di sangue a questo organo.
Ciò porta a un aumento della pressione gastrica e alla compressione degli organi circostanti; nella fase finale la diminuzione dell'apporto ematico provoca nell'animale una condizione di shock.

La torsione gastrica nel cane

La dilatazione-torsione gastrica dev'essere considerata un'emergenza medica, poiché un cane con questa condizione può morire entro poche ore dalla sua insorgenza.
La dilatazione-torsione gastrica può verificarsi nei cani in qualsiasi momento della loro vita; tuttavia, alcune razze sono più predisposte, in particolare quelle dal torace carenato: Pastore Tedesco, Bovaro delle Fiandre, Alano, Boxer, San Bernardo, Doberman Pinscher, Bloodhound, Cane da ferma tedesco a pelo corto, Setter Irlandese, Gordon Setter, Borzoi, Levriero Irlandese, Bassotto Tedesco, Labrador Retriever, Basset Hound.

La dilatazione-torsione gastrica è una condizione di grave emergenza e l'individuazione e il trattamento precoci sono essenziali per la sopravvivenza dell'animale. Se riscontrate uno dei sintomi elencati, rivolgetevi immediatamente al veterinario: nelle fasi iniziali della dilatazione, il cane può manifestare segni molto evidenti di disagio; potrebbe mettersi a deambulare continuamente, a guaire, a cercare inutilmente di trovare una posizione comoda. Potrebbe essere irrequieto, cercando di leccarsi la pancia o di vomitare senza riuscirci.
Altri segni possono essere: gengive pallide, ansia, fiacchezza, rigonfiamento dell'addome (in particolare sul lato sinistro), shock; segni di shock sono l'aumento della frequenza cardiaca e della frequenza respiratoria.

COME PREVENIRE LA TORSIONE GASTRICA

Le indicazioni che seguono potranno aiutarvi a prevenire un'eventuale torsione gastrica; si tratta di suggerimenti basati su presunti fattori di rischio, ma non esiste alcuna garanzia di successo:

- Dividere il pasto del cane in piccole quantità da somministrare frequentemente, due-tre volte al giorno
- Evitare l'attività fisica un'ora prima e due ore dopo ogni pasto
- Evitare che il vostro amico a 4 zampe beva acqua in grandi quantità subito prima o subito dopo aver mangiato o aver fatto attività fisica
- Se avete due o più cani, non fateli mangiare nello stesso posto, in modo da evitare che si rubino il cibo a vicenda
- Se possibile, date da mangiare al quadrupede in un momento in cui potete osservare il suo comportamento dopo il pasto
- Evitare cambiamenti bruschi nella sua dieta
- Se osservate dei segni di dilatazione, rivolgetevi immediatamente al veterinario

Un'altra raccomandazione è quella di scegliere alimenti di alta qualità, facilmente digeribili e con un contenuto normale di fibre. Un'accorta alimentazione rappresenta il modo migliore che abbiamo per ridurre i rischi, in attesa di scoprire la causa esatta di questa sindrome. Queste misure, per quanto non sempre efficaci, possono ridurre il numero di casi gravi e letali.


Articoli correlati

Le malattie infettive del cane
Cimurro, gastroenterite, leptospirosi, leishmaniosi, rabbia, epatite infettiva: sintomi, diagnosi, prevenzione e cura

Le piante tossiche per il cane
Quali sono le piante tossiche per Fido e quali sintomi provocano?

Se il cane non mangia
Perché il cane non mangia? Cause e rimedi per l’inappetenza canina.

Le malattie parassitarie del cane: i parassiti intestinali
Coccidi, giardia, ascaridi, tenie, ancilostomi, tricocefali: sintomi, diagnosi, prevenzione e cura

Il cane e la macchina: i "casi clinici"
Quando il viaggio in auto con il cane non è così facile come ci aspettavamo...





Top articoli

Il vomito nel cane: le cause e i rimedi
Trasportare il cane in automobile: cosa dice la legge
Pronto soccorso veterinario 24 ore su 24
Le piante tossiche per il cane
Le malattie parassitarie del cane: i parassiti intestinali